Lun, Gen 18, 2021

Dalla letteratura internazionale

All Stories

Covid-19, i malati dimessi dall'ospedale necessitano ancora di supporto

Secondo uno studio pubblicato su Annals of Internal Medicine, i pazienti ricoverati per Covid-19, quando vengono dimessi, non hanno lasciato completamente alle spalle la malattia, tanto che una percentuale significativa di queste persone, soprattutto di quelle che erano state ricoverate in terapia intensiva, muore entro 60 giorni dalla dimissione. «Questi dati confermano che il bilancio del Covid-19 si estende ben oltre il ricovero in ospedale» spiega l'autore principale dello studio Vineet Chopra, della University of Michigan, Ann Arbor.

Covid-19, i malati dimessi dall'ospedale necessitano ancora di supporto

Molte mutazioni in Sars-CoV-2, ma nessuna aumenta la trasmissibilità del virus

Secondo uno studio pubblicato su Nature Communications, nessuna delle mutazioni attualmente documentate in Sars-CoV-2 sembra aumentare la sua trasmissibilità negli esseri umani. «Fortunatamente, abbiamo scoperto che nessuna delle mutazioni che abbiamo osservato sta facendo diffondere il Covid-19 più rapidamente, ma dobbiamo rimanere vigili e continuare il monitoraggio di nuove mutazioni, in particolare con l'introduzione dei vaccini» spiega Lucy van Dorp, dello University College di Londra, autrice principale dello studio.

Molte mutazioni in Sars-CoV-2, ma nessuna aumenta la trasmissibilità del virus

Vinegar and its active component acetic acid inhibit SARS-CoV-2 infection in vitro and ex vivo

Abstract
Effective and economic measures are needed to either prevent or inhibit the replication of SARS-CoV-2, the causative agent of COVID-19, in the upper respiratory tract. As fumigation of vinegar at low concentration (0.34%) ameliorated the symptoms of mild SARS- CoV-2 infection, we tested in vitro the potential antiviral activity of vinegar and of its active component, acetic acid.

Vinegar and its active component acetic acid inhibit SARS-CoV-2 infection in vitro and ex vivo

Aumento del peso e dell’indice di massa corporea nei bambini e adolescenti che assumono farmaci antipsicotici in ambito non interventistico

L’uso di farmaci antipsicotici (AP), specialmente quelli di seconda generazione (SGAs), è in continua crescita nei bambini e adolescenti, in maniera on ed off-label (ossia secondo quando indicato in scheda tecnica o non), al fine di trattare un ampio numero di patologie psichiatriche acute e croniche. L’efficacia degli antipsicotici si manifesta a fronte del progressivo accumulo di disturbi metabolici.

Aumento del peso e dell’indice di massa corporea nei bambini e adolescenti che assumono farmaci antipsicotici in ambito non interventistico

Rimani aggiornato con la Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Cliccando su "iscriviti" accetti di ricevere la newsletter della nostra Fondazione e confermi di aver letto la Privacy Policy